Leditorialista Juno Dawson esplora moda e stile come donna transgender nel Regno Unito | IT.rickylefilm.com
La moda

Leditorialista Juno Dawson esplora moda e stile come donna transgender nel Regno Unito

Leditorialista Juno Dawson esplora moda e stile come donna transgender nel Regno Unito

Juno Dawson: "Lo stile è niente a che fare con la moda, è uno stato d'animo"

E 'finalmente in grado di indossare i vestiti che ha sempre voluto, ma la moda è ancora un mondo difficile da navigare, dice il nostro editorialista transgender.

Contrariamente a quanto si potrebbe essere letto in alcuni tabloid di destra-pendente, transizione di genere non inizia da avere i genitali mozzati il ​​primo giorno. Molti, molti anni prima che una persona trans considera anche ambulatori e farmaci, cambiano gli elementi del loro genere: capelli, trucco, nomi - tutte cose che ho esplorato in questa colonna in linea.

Ma la cosa che mi è stato forse più entusiasta - come un seguace della moda - è stato vestiti.

Ho imparato abbastanza rapidamente che essere Juno è molto più divertente che cercare di essere James, perché ora posso indossare quello che ho sempre voluto. Prima, ho dovuto vestire in abiti che ho per lo più odiato. Mentre alcuni ragazzi - il Kanyes e Bowies - può tirare fuori impressionante, uomo d'avanguardia, non ero abbastanza fresco per farlo, quindi ho vissuto in jeans grigi, camicie a scacchi onnipresenti con maglioni e scarpe comode. Ho preso assolutamente alcun piacere nel vestire in smoking o cravatta.

Bene, ora non devo e non voglio chiedere scusa per questo. C'è un locale famoso donna transgender che vive vicino a Clapham High Street. Deve essere sulla cinquantina, e favorisce il tipo di abiti Julia Roberts reso famoso in Pretty Woman. La gente apertamente fanno gioco di lei; sono molto crudele. Io direi che è probabilmente difficile per lei, ma poi penso: 'Ecco una donna che veste il modo in cui lei è probabilmente sempre voluto vestire.' E questo, lasciate che vi dica, è sia divertente e liberatorio. Dubito che lei dà un solo cazzo.

Mi ci sono voluti 25 anni per capire la moda non è solo quello che ti piace, si tratta di ciò che più vi si addice. Ma ora ho dovuto ricominciare con molte più persone prestare attenzione.

Ho abbastanza rapidamente imparato che i vestiti si dividono in tre categorie per me:

• NON PER LE DONNE TRANS: Non voglio andare nel mio corpo troppo, ma per le donne trans 'pre-op', alcuni vestiti sono appena fuori. Detto questo, questi sono probabilmente l'esatto capi stessi responsabili camel toe.

• NIZZA, ma non su di me: Solo perché qualcosa sembra buono sul gancio non significa che mi si addice o è ancora il mio stile.

• BOY ADATTATO VESTITI: io non sono Caitlyn Jenner e non posso permettermi di bin un intero guardaroba e ripartire da zero.

Mi c'è voluto un po 'di tempo per capire il mio 'stile', ma Kate Moss, la fede da Buffy l'ammazzavampiri, Taylor Momsen, Gwen Stefani, Kristen Stewart, Eva Green, Jessica Jones e Shirley Manson tutti di primo piano nel mio look-book. Io sono, e sono sempre stato, un pulcino roccia a cuore. 'Pretty' abito non particolarmente adatti a me e nemmeno rosa pastello. Questo non significa che io ora sembro più vecchio goth girl adolescente del mondo, ma se questo è sbagliato, non voglio essere di destra.

Stabilire uno stile richiede tempo e la transizione è come essere gettato nella parte profonda della moda. Come tutti noi, avevo fatto le moda gaffe dispari. Guardando indietro, non credo che la mia Glamour Awards vestito 2016 è stata la scelta migliore per me. Abito colore sbagliato, capelli colore sbagliato.

Per questo evento, e sapendo che sarei una stanza piena di giornalisti di moda, ho pensato che annata è stata l'opzione più sicura. Ho indossato 1960 abito con una gonna a pieghe e un fiocco figa. Mentre gli uomini molto Mad, era troppo frilly e il verde giada brutalmente si sono scontrati con i miei capelli in quel momento.

Sei mesi su ai 2016 Attitude Awards, penso che avrei incrinato. Le novità abito Vivienne Westwood (elencati in modo non corretto su Ebay in modo che solo 80 €, avrebbe dovuto essere 450 €) con prugne rossetto e gli occhi neri e ricci selvatici, capelli Bonham-Carter. Senza voler grande me troppo, penso che sia il migliore che abbia mai guardato.

Vorrei andare annata ancora una volta, di sicuro, ma sarebbe fedele al mio / Lydia Deetz / template moda Courtney Love Nancy Downs. Pelle e pizzo mi soddisfare più di fiocchi e fronzoli.

Avevo passato i miei anni di formazione viene detto che ero un ragazzo. Tutte le ragazze - in realtà, tutti i bambini - sono vestiti dai genitori per cominciare e poi si ribellano o si conformano come adolescenti. Usiamo questo tempo per capire il nostro stile futuro. E lo stile è niente a che fare con la moda, è uno stato d'animo. Un sacco di donne detestano lo shopping; coloro che amano la moda sono spesso chiamati superficiale; per alcune donne la moda è legato in come si sentono sui loro corpi; per alcuni è l'espressione della propria personalità o la cultura.

Ora, come Juno, sto alle prese con un corpo che cambia e un look completamente nuovo. E 'tempo per la sperimentazione e l'evoluzione. Credo che, prima di tutto, la moda deve essere divertente.

@junodawson