La lettera delleditore di Jo Elvin, agosto 2018 | IT.rickylefilm.com
I marchi

La lettera delleditore di Jo Elvin, agosto 2018

La lettera delleditore di Jo Elvin, agosto 2018

Lettera di August Ed: E il premio va a intruso.

Jo Elvin chiama l'ospite non invitato ai premi Glamour di quest'anno.

Su una particolarmente brillante, stellato sera per celebrare le donne GLAMOUR of the Year Awards, in collaborazione con NEXT, sono rimasto sorpreso di trovare un demone in mezzo a noi. Tra i sorrisi e lo scintillio e A-Lister dopo A-lister grandi passi sul palco per raccogliere un premio - che ha votato per dare loro - i nostri vincitori Continuavano a dirci, in un modo o nell'altro, che dobbiamo avere commesso un errore.

Jourdan Dunn, su Entrepreneur of the Year vincente, ci ha detto che aveva scritto nel suo diario la sera prima che lei non pensava di
meritare il premio. Anna Kendrick ha scherzato che il suo redattore letterario le ha detto che la sua Writer of the Year di solito è andato agli autori “reali”. Amy Poehler ha scherzato che, in quanto questo è stato un anno per gli americani e “vince immeritate”, avrebbe accettato il suo premio ispirazione.

Sì, ciao, insicurezza - non mi ricordo che vi invita? So che stanno a giocare per far ridere. Soprattutto. Ma è sempre lì, non è vero? E mentre ogni anno i nostri ospiti lodare la sera per avere uno stato d'animo così positivo, in cui la felicità per gli altri successi è autentico, c'è ancora una forte, autoironica striscia nelle vincitori discorsi. Un bisogno quasi primordiale per una donna di chiedere scusa per prendere il suo posto sotto i riflettori. E 'qualcosa che sento non fa pepe discorsi dei vincitori al maschile GQ of the Year Awards.

Siamo davvero brillanti a slating noi stessi, non è vero? (Anche se mi perdoni, è un po 'presuntuoso, lo so, a dichiarare che siamo 'brillante' a quello). Ma è radicata in tutti noi. Quel critico interiore che prende in esame tutti i nostri obiettivi, aspirazioni e le realizzazioni e dice: 'Tu? Non pensare così.' Non ho alcun consiglio straordinario per nessuno di noi su come mettere a tacere questo piccolo demone, perché è sicuramente avuto i suoi piccoli chiodi brutto scavato in profondità nel mio cervello, anche. Ma ho voluto fare il punto che tutti - anche di successo, di talento, bella celebrità - ha una chiacchierata con quel diavolo quasi tutti i giorni. Anche quando quel giorno coinvolge glamming e accettando un premio per i risultati raggiunti dai lettori della rivista femminile più grande del Regno Unito. Quindi, se sta accadendo alle donne che hanno mangiato ha ucciso Hollywood e prime-time televisivo, che speranza fare il resto di noi hanno per sostenere un po 'di fiducia in se stessi?

Questo è il motivo per cui ho voluto parlarne. Perché quello che ho visto in queste donne brillanti è questo: non sono liberi di quel diavolo cervello. Hanno appena imparato a non lasciare che prendere in carico. Hanno imparato a lasciarlo avere il suo sproloquio e poi ignorarlo. Siamo tutti andando ad avere quei momenti con un po 'di voce che ci dice che non siamo intelligenti, popolare, bella, abbastanza talento, ecc, ma si può imparare a andare avanti comunque e fare quello che ti dice che non è possibile. Questo, credo, è la differenza tra successo e non.

Jourdan Dunn ha espresso brillantemente - anche se, naturalmente, scusandosi allo stesso tempo per non essere un brillante oratore - quando ha detto che le cose sono cambiate per lei quando ha iniziato a notare che lo script negativo nella sua testa e sfidandolo: “No, aspetta. Tu sei meritevole, si dovrebbe essere orgogliosi. Si avvicinò con il nome di 'LONDUNN' - è a Londra, da dove vieni, e il vostro nome di famiglia. Questo è f ** king malato. Hai fatto questo. Sei un genio, Jourdan. Self-negativi parlare, dobbiamo solo per sbarazzarsi di questo.”

E sto davvero pensando di fare piccoli mantra lotta-back di Anna Kendrick a se stessa in un poster da appendere ovunque da parete del mio ufficio al frigorifero: “No! Io sono un bambino. Io sono un distruttore di mondi maschili. Io tutto bene, lo sai?”

In questo, la questione Instagram, pieno di stelle social-media di peering dalle nostre pagine, è anche un po 'rassicurante per ricordare anche il feed patinata è gestito da qualcuno che ha anche momenti di sentirsi insicuro. Lo prometto. E quando questo sta accadendo a voi, lasciate che il vostro piccolo diavolo cervello ha il suo bambino capriccio per un minuto, poi mettere in pausa, respirare, e dire: “No! Faccio tutto bene.”

Le migliori Instagram le foto di The Glamour Awards