Il movimento #MeToo assume Hollywood | IT.rickylefilm.com
I capelli

Il movimento #MeToo assume Hollywood

Il movimento #MeToo assume Hollywood

Il Movimento #MeToo assume Hollywood

Sulla scia di recenti accuse, migliaia hanno marciato a Los Angeles per sostenere le vittime di abusi sessuali

“Qualunque cosa che indossiamo, ovunque andiamo, 'sì' significa 'sì' e 'no' significa 'no'.” Questo è stato uno dei tanti canti sentito come migliaia di uomini, donne e bambini si sono riuniti fuori del teatro di Dolby a Hollywood ieri per la #MeToo sopravvissuti marzo per sostenere le vittime di abusi sessuali e molestie.

La marcia ha preso una strada struggente: partenza al di fuori della sede per gli Academy Awards, lungo la Walk of Fame e sul famoso Sunset Boulevard di Los Angeles - tutte le sedi associate con l'industria dell'intrattenimento.

“E 'davvero simbolica che accada questa marcia, non con le star di Hollywood, ma a Hollywood”, ha detto Burke Tarana, l'attivista e creatore del Movimento #MeToo. “Per ogni Harvey Weinstein, ci sono altri cento uomini del quartiere che stanno facendo esattamente la stessa cosa”, ha continuato. “La conversazione intorno molestie a Hollywood amplierà ad includere altri settori, se si forza a. Non è intenzione di farlo da solo.”

Il Movimento #MeToo è stata fondata da Tarana Burke per raggiungere le vittime di violenza sessuale nei paesi svantaggiati. Questo viene dopo le recenti accuse di abusi sessuali e maltrattamenti contro le figure potenti nel settore dello spettacolo, che ha portato alla campagna di social media #MeToo virale, che è stato lanciato da attore Alyssa Milano per esporre la portata di questo tipo di abuso nella vita quotidiana:

Se siete stati molestati sessualmente o scrivere aggredito 'me too' come una risposta a questo tweet. Pic.twitter.com/k2oeCiUf9n

- Alyssa Milano (@Alyssa_Milano) 15 ottobre 2017

La scorsa settimana, il comico Louis CK è diventato la star di Hollywood più recente ad essere accusato di cattiva condotta sessuale, in seguito produttore Harvey Weinstein, l'attore Kevin Spacey, il produttore-regista Brett Ratner e lo scrittore-regista James Toback.

Marcia di domenica ha visto i manifestanti reggono cartelli con slogan come 'Il mio corpo, le mie regole', magliette blasonate con 'Riprendiamoci il posto di lavoro' e canti tra cui, “Not in vaso, non nelle piante, tenere la spazzatura dentro i pantaloni” e “Harvey Weinstein è uno scherzo, le donne operai appena ricevuto svegliato.”

Alcuni se i miei segni preferiti al corteo #metoomarch #MeToo #Hollywood #takebacktheworkplace pic.twitter.com/58hTl5DZeN

- Alexis Torres (@ atorres890) 12 novembre 2017

Il #MeToo marzo si è conclusa in un rally, tra cui i discorsi da vittime di abusi sessuali, attivisti e TV giornalista Lauren Sivan - una delle donne che hanno accusato Harvey Weinstein di fare avances sessuali indesiderate. “Vogliamo che i nostri figli e figlie di essere in grado di andare in un posto di lavoro e non hanno mai prendere un incontro con un tizio in un accappatoio,” ha detto. “Non avranno mai a scegliere di mettere fuori o mantenere il loro posto di lavoro.”

Produttore premio Oscar Cathy Schulman anche fatto un discorso, chiedendo maggiore diversità sul posto di lavoro e la riforma dei dipartimenti HR per contribuire ad affrontare il problema delle molestie e abusi: “Non lasciare che ci distruggano. Siamo in grado di vincere questa guerra. È un gioco. E 'un gioco di potere che possiamo vincere “.